Alla scoperta di Victoria’s Secret

Ebbene sì!! Temo di essere la persona più incostante e pigra al mondo e basta guardare la cadenza semestrale con cui posto sul blog per capire che non dico bugie!! Ahimè sono incorreggibile e non avete idea del disagio che mi provoca questa cosa qua!! Cioè..mi stufo persino di ciò che mi piace fare! Vabbè..detto questo, oggi vi parlo di un posto che ho scoperto nel mio ultimo viaggio a New York e che sono sicura conosciate…Victoria’s Secret.

image

Allora, Victoria’s Secret è uno di quei posti che ho sempre snobbato…finora!! Non so, credo che a tenermi ben lontana dal negozio fossero le immagini proiettate nelle vetrine…ragazze bellissime che sfilano in lingerie mostrando fisici che sembrano capolavori di Michelangelo. Insomma… guardi loro, poi guardi quei bellissimi completini intimi e infine ti immagini tu a doverli indossare… “Lasciamo perdere vah”. Ecco, questo è quello che ho sempre pensato tutte le volte che mi son trovata a passare da quelle parti. Poi, qualche settimana fa, a New York, il diluvio universale mi ha costretta a varcare quelle porte in cerca di riparo dalla pioggia. Davanti a me un meraviglioso mondo pink fatto non solo di lingerie super sexy a prova di Barbie, ma anche di profumi, creme dalle fragranze celestiali, make-up e beauty bags di cui è impossibile non innamorarsi. Perciò, abbandonato ogni pregiudizio, mi sono buttata a capofitto nello shopping e dopo svariate mezz’orette trascorse a mandare in tilt le mie papille olfattive, (credo di aver annusato ogni singolo profumo presente in negozio) ho deciso che la fragranza che faceva al caso mio era COCONUT PASSION. Così, soddisfatta della scelta, ho acquistato tre prodotti con quella profumazione: la crema corpo profumata, l’olio secco profumato e la luminous perfecting cream, una crema leggermente glitterata che dà un tocco di luce alla pelle.

image

Tra tutte, la mia preferita è la crema corpo. La sua profumazione, così intensa ma per nulla stucchevole, ti avvolge per tutto il giorno lasciandoti sulla pelle un profumo estremamente dolce, impossibile da resistere. Quanto alle capacità idratanti, nulla da eccepire: svolge divinamente la sua funzione rendendo la pelle immediatamente morbida e levigata. Insomma, provare per credere!!

Anche l’olio secco mi ha convinta!

Come tutti gli olii, è perfetto per chi come me, non ha la pazienza di cimentarsi nella stesura della crema su tutto il corpo. Bastano poche spruzzate per avere la pelle perfettamente idratata e per nulla unta. Rispetto alla crema, la durata del profumo sulla pelle è inferiore: tende a svanire più velocemente.

Infine, la crema luminosa: ha una consistenza più dura rispetto alla crema, sembra quasi un burro. Ne basta veramente un velo per dare alla pelle un bel tocco di luce. Secondo me è perfetta in estate per mettere in risalto l’abbronzatura.

Ma non è finita qui!!

Come dicevo, oltre all’intimo e alla linea cosmetica, da Victoria’s Secret potete trovare anche tutta una serie di beauty bags semplicemente adorabili. Per me che sono una compratrice seriale di pochette, sapere di una promozione che ti omaggiava di una beauty bag acquistandone almeno una, è stata un’occasione da non perdere! Perciò mi sono aggiudicata due pochettes belle, pratiche ma soprattutto super fashion!!

 

Una volta tanto anche una meteoropatica come me ha adorato la pioggia!!

Kiss 👄👄

 

 

Le review di Sere

IMG_20150310_225820

Ciao ragazze! Mi chiamo Serena e da oggi inizierò a recensire dei prodotti per questo blog. Amo tantissimo i rossetti di ogni genere e colore e ne possiedo veramente tanti.

IMG-20150310-WA0003

Oggi recensirò il mio ultimo acquisto: l’ ABSOLUTE LASTING di DEBORAH. Come vedete dalla foto è un rossetto duo liquido diviso in due parti , la prima è il rossetto vero e proprio e la seconda ( quella trasparente) è il top coat. È molto facile da usare ma bisogna stare molto attente a non uscire fuori dal contorno labbra perché una volta messo è molto difficile da togliere. Quanto all’ applicazione: si inizia stendendo la parte colorata, nel mio caso la parte rossa, avendo cura che le labbra siano pulite da altro tipo di rossetto o burrocacao e ben asciutte, una volta steso bisogna attendere dai 30 ai 40 secondi in modo che si asciughi per bene. Durante questi 30 secondi le labbra non si devono toccare. Solo una volta asciutto si passa con l’applicare il top coat e il gioco è fatto. Una volta messo quest’ultimo, il rossetto durerà veramente tantissimo, su di me dalle 4 alle 6 ore. Non abbiate paura di mangiare o bere..questo rossetto si tiene in ottime condizione, anzi direi quasi perfette! Non sbava minimamente e non lascia segni nè sui bicchieri nè sulle persone infatti lo definirei “a prova di bacio” 😉.

L’unica pecca è che è molto difficile da rimuovere, infatti si toglie solo con uno struccante o salviette specifiche waterproof, quindi se siete a spasso e lo volete togliere, evitate assolutamente i fazzoletti di carta perchè il risultato è veramente pessimo. In conclusione ragazze, stra-consiglio questo prodotto a tutte ma soprattutto a quelle ragazze che cercano un rossetto per una serata importante o per lunghe giornate in cui non ci si vuole preoccupare se il rossetto andrà sui denti, se sarà sbavato o se ci sarà ancora dopo aver bevuto o mangiato qualcosa. Spero di essere stata il più chiara possibile e di non avervi annoiato.

Un bacione e alla prossima review 💕

I prodotti per una buona base trucco

IMG_20150310_121257

Quanto conta, per voi, realizzare una buona base trucco?

Per me ragazze è davvero fondamentale. Sicuramente la realizzazione della base è lo step a cui dedico più tempo in fase di trucco. Personalmente, non amo realizzare trucchi particolarmente complessi. La maggior parte delle volte, infatti, esco di casa solo con la base e un bel po’ di mascara sugli occhi.

A volte, però, trovare i prodotti giusti può risultare difficile, perlomeno per me che ho una pelle non facile. La mia pelle, infatti, risente molto sia dei cambiamenti climatici sia di eventuali situazioni di stress perciò, prima di acquistare i prodotti devo fare molta attenzione a osservarne i possibili cambiamenti.

Chiaramente, ma già lo sapete, per la riuscita di una buona base trucco, è importantissimo che il viso sia completamente deterso. Inoltre, per una maggiore tenuta del fondotinta sarebbe opportuno “scrubbare” periodicamente il viso così da avere una pelle liscia e morbida sulla quale stendere fondo o bb cream nel modo più uniforme possibile. Non vi dico nulla di nuovo dato che, al riguardo, il web è pieno di consigli e regole da seguire.

Vi dico come procedo io.

Al mattino, la prima cosa che faccio prima di passare al trucco, è lavare il viso col mio detergente Olaz, non uso niente di più perché sono abituata a fare una bella pulizia la sera prima di andare a letto. Dopodiché metto un velo di Clinique e attendo qualche minuto per il completo assorbimento. Quindi passo al fondotinta (non amo i primer, non li uso praticamente mai). In questo periodo sto utilizzando il Diorskin Nude nella colorazione 020. E’ un prodotto estremamente valido che dà una buona coprenza  nonostante sia molto leggero. Mi piace perché corregge le varie discromie uniformando l’incarnato, senza per questo fare il terribile effetto cerone. Grazie alla sua fluidità si presta bene ad essere stratificato anche su una pelle non perfettamente liscia. Io lo applico o col classico pennello piatto da fondotinta, per intenderci quello a lingua di gatto, o con la beauty blender ( non ho l’originale, l’ ho comprata da HM pagandola moooooolto meno). Tra i due metodi di applicazione prediligo di gran lunga il secondo perché utilizzando la beauty blender riesco a lavorare meglio il prodotto nei punti critici del mio viso, ovvero ai lati del naso in cui ci sono un po’ di pori dilatati. Picchiettando il fondotinta con piccoli movimenti circolari, questo, grazie alla particolare forma della spugnetta si inserisce perfettamente all’interno dei pori, attenuandoli visibilmente.

Terminato col fondotinta, passo al correttore. Questo è il passaggio più critico perché, come sapete, ho due belle borse da coprire e puntualmente non ci riesco mai! Di sicuro non è colpa dei prodotti che uso ma delle mie scarse abilità!

In questo momento sto usando due prodotti: il Full Cover di Make Up Forever e il Prep+Prime Highlighter di Mac. Quest’ ultimo nasce come illuminante ma personalmente lo trovo perfetto anche come correttore. Normalmente stendo prima un po’ di Full Cover: partendo dall’ angolo interno dell’ occhio mi spingo fin sotto la borsa per poi risalire in direzione della coda dell’occhio. In pratica vado a disegnare un triangolo col prodotto che poi sfumo molto bene col pennello. Una raccomandazione che mi sento di darvi è quella di scaldare molto bene col polpastrello il correttore prima di applicarlo perché, avendo una consistenza molto pastosa, è facile che  finisca nelle pieghette dell’ occhio. Poi, procedo con un po’ di illuminante. Applicato subito sotto la borsa mi dà l’impressione che ravvivi il mio sguardo. Chiaramente il Prep+Prime Highlighter va utilizzato anche e soprattutto come punto luce, per questo lo metto anche nella zona T, lungo il naso, nell’ arco di cupido e nel mento. Terminata l’applicazione dei correttori metto un velo di cipria per fissare il tutto. Quindi faccio un lieve contouring con la terra (la Bronzer Powder della Kiko) che applico con un pennello per polveri lungo l’attaccatura dei capelli, nelle tempie, sotto gli zigomi e ne sfumo un po’ anche nella parte alta del collo e sotto il mento. Infine metto il blush. Ne ho diversi, in polvere e in crema, ma il mio preferito è il n° 58 di Deborah, nella colorazione “Paprika”. E’ un blush che ho da un po’, probabilmente sarebbe da buttare vista la scadenza a 18 mesi, ma è talmente perfetto, sia nel colore sia nella texture, che proprio non ci riesco!

L’Ultimissimo passaggio della mia base è la sistemazione delle sopracciglia. Le mie sono terribili: molto rade e molto chiare. Sarebbe impensabile terminare il trucco senza sistemarle un po’. A Parigi, in uno dei tanti HM in cui sono entrata, ho trovato un tris di polveri davvero formidabile: l’ Eye Brow Shaping. I colori sono il black, il brown e il blond. Avendo le sopracciglia castane chiare , non posso utilizzare il nero ma le altre polveri sono perfette, le uso entrambe, riempiono alla perfezione tutti i piccoli spazietti disegnando delle sopracciglia belle folte. Risultato che, ahimè, posso ottenere solo ricorrendo a questi trucchetti!

Ragazze, questa è la mia base trucco, e la vostra com’è?

Anche se penso sia abbastanza chiaro, ci tengo a precisare che non sono una professionista del settore. Tutto ciò che leggete qui e negli altri post altro non è che la mia personalissima opinione rispetto ai prodotti che utilizzo normalmente!

Se avete consigli e suggerimenti non esitate a scriverli o a mandarmi una e-mail!

Vi ringrazio per l’attenzione e ci vediamo al prossimo post!

A presto!

La mia skin care routine

IMG_20150304_102209

In questo post vi parlerò della mia skin care routine serale.

La mia pulizia del viso è in continua evoluzione infatti cambio spesso i prodotti, principalmente per due ragioni: la prima è che non ne ho ancora trovato che mi facciano impazzire, la seconda è che adoro cambiarli per il gusto di testarne di nuovi.

In questo periodo i prodotti in uso sono quelli che vedete nella fotografia. Inizio la pulizia del viso passando una salvietta per togliere il grosso del trucco. Queste salviette struccanti rinfrescanti della Nivea non mi fanno per niente impazzire. Trovo che non siano particolarmente grandi e soprattutto mi sembrano poco umide, il che implica l’esercizio di una forte pressione sugli occhi, con conseguente arrossamento degli stessi…..insomma, se dovessi fare una classifica dei 10 prodotti del mese, queste salviette non ci rientrerebbero di sicuro!!!!

Dopodichè passo al detergente rinfrescante della Olaz. Dopo aver inumidito il viso massaggio un po’ di prodotto con movimenti circolari concentrandomi soprattutto nella zona degli occhi, ma facendo comunque estrema attenzione a non portare il prodotto a contatto diretto con gli occhi. Quindi sciacquo con abbondante acqua tiepida.

Devo dire che sono rimasta piacevolmente colpita da questo detergente per la sensazione di completa pulizia e freschezza che lascia sulla pelle, e soprattutto per il buon rapporto qualità prezzo…se non ricordo male questo tubo da 150 ml è costato sui 3,50€. Unica nota dolente è che non è un prodotto “paraben free” quindi, controllando l’ Inci, noterete non solo della presenza di parabeni, ma anche di una vasta gamma di componenti chimici che lo rendono davvero poco naturale.

Perciò, se siete estremamente attente ad utilizzare cosmetici bio, questo detergente non fa per voi!!

Anche io cerco sempre di acquistare prodotti paraben free ma ultimamente, ad essere sincera, sono incappata  in alcuni cosmetici bio (proprio detergenti struccanti) assolutamente inutili e privi di ogni efficacia, per questo, dopo aver sentito tanto parlare di questo detergente Olaz, ho deciso di provarlo…..ma credo proprio che non lo riacquisterò!!!

Una volta detersa la pelle, procedo con la crema gommante di Clinique. Uno scrub esfoliante 100% senza profumo e adatto a tutti i tipi di pelle. Il prodotto si presenta ricco di microgranuli, per nulla fastidiosi in fase di applicazione. Lo si rimuove o sciacquando con acqua tiepida o passando un panno umido sulla pelle. Personalmente preferisco sciacquare sempre il viso. È uno scrub molto leggero che lascia la pelle veramente morbida e liscia, ma come tutti gli scrub, anche questo di Clinique implica un doveroso passaggio: l’applicazione della crema idratante! Anche perchè…che razza di skin care sarebbe senza la stesura di una buona crema??!!

Io uso la mia adorata Clinique superdefense SPF20. Come ho scritto nel primissimo post, è semplicemente  FA VO LO SA !! È una crema molto pastosa che idrata a fondo, senza però lucidare e ingrassare il viso. Insomma, io sono super entusiasta…la applico costantemente da ormai 4 mesi e trovo che la mia pelle sia molto più luminosa e compatta. Ve la consiglio tutta la vita!! Non lasciatevi scoraggiare dal prezzo…riconosco sia un bel po’ costosa ma basta davvero pochissimo prodotto per ottenere una buona idratazione. In più, ultimamente, mi capita spesso di trovarla in promozione.

Come ultimo passaggio, applico il rollon-on antipoches di Clinique. Questo, amiche, è un vero e proprio flop! È vero che, rispetto ai trattamenti del contorno occhi sono difficile da accontentare, ma questo prodotto ragazze, è davvero inutile!! Io ho lo sguardo perennemente appesantito da due terribili borse che detesto con tutta me stessa, per questo, fidandomi del consiglio della commessa in profumeria, ho acquistato questo tubicino da 15 ml per la modica cifra di 29€, convinta che facesse chissà quale miracolo. L’ho provato in tutte le salse….a temperatura ambiente e bello freddo di frigorifero, ma niente….non funziona!!😩

Attenzione ragazze…con questo non voglio dire che sia un prodotto scarso e inefficace per chiunque. Dico solo che, forse, per chi ha un bel po’ di ritenzione idrica sotto gli occhi, questo prodotto non è indicato. Sicuramente funge su chi ha le borse solo in particolari periodi di stress. Perciò, se avete qualche consiglio da darmi al riguardo, sarò ben lieta di seguirlo!

Con questo è tutto ragazze! Vi saluto e ci vediamo al prossimo post!

A presto!!😘😘